Energy Body

TRATTAMENTO ESTETICO PER ADIPOSITA’ LOCALIZZATE AD AZIONE RIDUCENTE
ATTRAVERSO L’APPORTO DI CALORE
Il trattamento qui descritto è basato sull’utilizzo di un’apparecchiatura elettronica in grado
di fornire calore al tessuto cutaneo attraverso delle fasce. La massima temperatura
raggiungibile è di 42°, cioè una temperatura fisiologica di soli 4 gradi circa superiore alla
normale temperatura tissutale. L’energia elettrica fornita dall’apparecchio è a bassa
tensione (24 Volts) e quindi di massima sicurezza ed il calore sviluppato e fornito dalle
fasce è estremamente preciso e rigidamente controllato. Infatti particolari sensori
disattivano le fasce automaticamente qualora la temperatura raggiunta dovesse superare
il valore limite preimposto. Questo per ulteriore sicurezza per il soggetto trattato.
L’aumento fisiologico della temperatura di un tessuto induce un aumento del metabolismo
cellulare del tessuto stesso.
L’aumentato metabolismo cellulare induce un maggior consumo energetico nella zona
riscaldata e conseguentemente i grassi accumulati in quella zona vengono ridotti.
Tale processo, naturale ed innocuo, è estremamente utile per l’eliminazione dell’adipe
localizzato che normalmente non viene eliminato tramite un normale regime alimentare
dimagrante, in quanto questo porta ad una generale riduzione del peso e spesso non nelle
zone maggiormente interessate dall’accumulo adiposo.
In ogni caso una corretta dieta da seguire durante il trattamento contribuisce
indubbiamente al conseguimento del risultato ottimale.
Durante l’applicazione, la temperatura nelle zone trattate si innalza e di conseguenza la
concentrazione degli enzimi aumenta in modo considerevole, favorendo l’eliminazione
dell’adipe in eccesso. Dopo l’applicazione, la concentrazione e l’attività degli enzimi
restano costanti per qualche ora, poi si riducono gradualmente, praticamente eliminandosi
nel giro di 48/78 ore.
Questo è il motivo per cui si consiglia di effettuare due/tre trattamenti la settimana e
comunque ad intervalli di circa 48 ore l’uno dall’altro.
Differenze tra sauna e trattamento di calore localizzato
Il nostro corpo è munito di particolari sensori il cui compito è quello di controllare la
temperatura corporea.
Quando la temperatura della pelle si alza, viene stimolata la sudorazione. Infatti il sudore,
evaporando, abbassa la temperatura corporea equilibrando così l’aumentata temperatura.
Più calore c’è più elevata è la sudorazione. Questo spiega perché facendo la sauna non si
nota un significativo aumento della temperatura. Inoltre, una sudorazione importante può
avere controindicazioni e comunque non determina una reale perdita di peso. Applicando
fasce che trasmettono calore in particolari zone del corpo, provochiamo un rallentamento
dell’evaporazione della sudorazione nelle zone e quindi ostacoliamo il naturale
raffreddamento del corpo. Il calore fornito da queste speciali fasce penetra quindi nei
tessuti aumentandone la temperatura in maniera controllata e selettiva. Quando questo
fenomeno avviene, i vasi sanguigni si dilatano ed aumenta la circolazione con
conseguente apporto di ossigeno ed eliminazione di sostanze tossiche. Questo fenomeno
favorisce anche la decontrazione ed il rilassamento muscolare con conseguente riduzione
dei fenomeni dolorosi.
Questo tipo di apparecchiature è infatti utilizzato anche nel campo della fisioterapia per
curare strappi muscolari, slogature, distorsioni, tendiniti e contusioni.’apparecchiatura sopra descritta è dotata di fasce adattabili per le differenti aree del
corpo: arti inferiori, addome, ventre, arti superiori ecc. Nelle aree del corpo da trattare
verrà applicata precedentemente una specifica emulsione ad effetto snellente.
Il prodotto viene fatto assorbire mediante massaggio manuale. Quindi viene applicata una
speciale tuta di cotone leggero che evita il contatto diretto della pelle con le fasce
termiche. La durata dell’applicazione è di circa 30/35 minuti. La persona in trattamento
viene coperta con un panno di lana leggera e terminata la seduta si lascia in relax per
10/15 minuti. Quindi si procedere ad un risciacquo mediante doccia tiepida.

L’esperto consiglia
Numero di sedute raccomandate: 10/12 sedute due volte la settimana. Per ottenere il
massimo risultato fare un trattamento ogni 48 ore per due settimane, quindi procedere con
due trattamenti la settimana. Durante la terapia seguire un corretto regime alimentare
sotto controllo medico.

Controindicazioni
Persone in gravidanza, cardiopatici, ipertesi, diabetici, persone con infiammazioni cutanee
o ferite aperte, donne mestruate.
L’applicazione si presta a numerosi abbinamenti: massaggio manuale, linfodrenaggio,
elettrostimolazione, dermocelluterapia, bendaggi con sinergie di oli essenziali,
fangoterapia termale, idromassaggio con oligoelementi termali ecc.

Racconta la tua esperienza

Compila questo modulo per richiederci informazioni su questo argomento.
Ti preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori (*).
L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
Seleziona i file da allegare
La dimensione massima per ogni file è 10 MB

    Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti per poterti offrire una migliore esperienza di visita; cliccando su "Accetto" o proseguendo la navigazione acconsenti all’ uso. Per approfondire clicca su “informativa" Informativa Privacy.

    Io Accetto i cookies per questo sito.

    EU Cookie Directive Module Information